Bagaglio, supplenza, riposo, merito, what else?

Sulla poltrona della cucina posta alle mie spalle giace una borsa porta PC marrone, pronta a imbattersi in una nuova supplenza breve (se toccherà a me).

La stessa che ero solita portare sulle spalle all’ITES F. Galiani (NA) presso cui ho insegnato fino a giugno, fra passaggio mattutino da parte di mamma, i 3 piani della scuola, discesa verso Piazza Carlo III e mezzi di trasporto vari.

La stessa il cui dolore alla spalla sopportavo per il piacere di creare un ambiente interattivo, alla portata dei digital natives quale sono anch’io.

La stessa che, come la borsa di Mary Poppins (o di Hermione Granger per i potterhead), conteneva una cartoleria viaggiante pronta per l’uso.

Il bagaglio è stracolmo di piccoli plichi per la prima lezione, preparati con tanta cura e grazie all’uso del Web per conoscere i miei “nuovi ragazzi”, per capire in che modo preferiscono apprendere, secondo la teoria delle intelligenze multiple di Gardner.multiple-intelligences

Eppure c’è una grande, gigante, gargantuesca parte di me che vorrebbe ancora concedersi qualche tempo per dedicarsi al proprio romanzo e per riposare. Sapete, per un’abilitata TFA la parola “riposo” è ormai un’eco distante, qualcosa di effimero che domani mi verrà probabilmente tolto se spetterà a me supplire da graduatorie d’istituto fino al 22/12. Il tutto dopo il pre-TFA, TFA, lavoro con Garanzia Sfruttamento Giovani, supplenza e persino il concorso (o concorsone!): eh sì, dopo essere stati ampiamente selezionati sullo scibile umano, uscendone più o meno “normali” in pochi, gli #abilitatiTFA hanno dovuto sottoporsi anche a queste altre forche caudine, a differenza di altre categorie note come il “bello, giusto e vero” risultato delle immissioni in ruolo, ossia l’esito della Buona Scuola.

Un articolo sul fallimento della Buona Scuola

Scuole come un ‘cantiere aperto’: miriadi di docenti in attesa di nomina, il peggior pasticcio in 40 anni

Questo è un messaggio ricevuto ieri sera da una mia conoscente il cui marito è insegnante:
Ma tu ti rendi conto invece che alla scuola di […] hanno fatto ben 25 convocazioni x sostegno e hanno rifiutato tutti!! E ora la nuova prof di matematica è in astensione anticipata x maternità e non riescono a rimpiazzarla!!! Ma addo’ stanno tutti sti prof a spasso?? Per me resta un mistero!
E io choosy, che volevo aspettare la convocazione più lunga “post concorso”, cioè da graduatorie di merito! “Merito”, un’eco ancora più distante in questa terra che Caparezza definisce “Malinconia” (Goodbye Malinconia).
Eppure ci sono situazioni peggiori, gente disoccupata da anni, quindi non mi resta che affrontare il domani.

Intanto aspetto su Rai4 la replica di un telefilm che non mi stancherò mai di vedere: Il trono di spade.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...